I Vincitori della Seconda Edizione di Teatro di Classe

Alla finale di Teatro di classe vincono tutti:
in palio laboratori e spettacoli per le scuole del rhodense

Giornata di teatro con i bambini e per i bambini: venerdì 9 novembre, all’auditorium di via Meda a Rho, sono stati rappresentati i tre spettacoli finalisti della seconda edizione del concorso Teatro di classe, organizzato dal Teatro dell’Armadillo in collaborazione con il Comune di Rho. Sul palco è stato rappresentato anche lo spettacolo fuori gara “La storia va in scena” presentato dalla Scuola Primaria A. Frank di Rho. Durante la giornata, i giovanissimi attori sono stati impegnati anche in giochi teatrali, laboratori artistici e interviste sul teatro a scuola.

Scuola Primaria A. Frank di Rho

Al termine delle rappresentazioni, la giuria, composta da sei attori e registi – Chiara Cozzi, Francesca D’Angelo, Daniela Galetta, Massimiliano Mancia, Paola Piacentini e Filomena Ieno – ha analizzato gli spettacoli tenendo conto dell’originalità del soggetto, dei temi affrontati, della creatività della messa in scena, della qualità del recitato, dei costumi delle scenografie e del protagonismo dei bambini. I giurati hanno poi consegnato, insieme alla regista Florencia Seebacher e all’Assessore alla Cultura del Comune di Rho, Valentina Giro, le targhe, assegnando i differenti premi del concorso: “Premio Laboratorio”, con 30 ore di laboratorio teatrale, di approfondimento e rafforzamento delle tecniche espressive, tenuto da esperti del settore, da programmare entro l’anno scolastico in corso, e il “Premio Spettacolo”, con l’invito ad assistere gratuitamente a uno spettacolo per ragazzi prodotto dal Teatro dell’Armadillo, in scena all’Auditorium di Rho, venerdì 22 marzo 2019.

Scuola Primaria B. Frontini di Rho

È stata la Scuola Primaria B. Frontini di Rho a vincere il Premio Laboratorio con lo spettacolo “La lumaca va…”, che è stato apprezzato dalla giuria per la qualità della messa in scena, il ritmo narrativo, l’ascolto tra i giovani attori, la gestualità di qualità e la valorizzazione delle competenze di ognuno. Sono stati particolarmente lodati costumi e scenografie, oltre alla precisione con cui sono state eseguite coreografie e partiture sceniche (con una nota speciale per il rap del gufo e l’accompagnamento dal vivo con la chitarra).

Scuola Primaria A. Manzoni di Parabiago

Il Premio Spettacolo è stato assegnato sia alla Scuola Primaria A. Manzoni di Parabiago, con lo spettacolo “Rintracciando tracce”, di cui la giuria ha potuto apprezzare la straordinaria partecipazione corale di un numero elevatissimo di attori, coinvolti in ogni fase della costruzione dello spettacolo, sia alla Scuola Primaria di via Di Vittorio di Nerviano, con lo spettacolo “Carmen, la stella del circo Siviglia”, per l’encomiabile e originale obiettivo di avvicinare i bambini all’opera lirica, e la scelta, difficile ma riuscita, di tenere tutti gli attori in scena lungo l’intera durata dello spettacolo e per scene come la performance acrobatica e la corrida.

Scuola Primaria di via Di Vittorio di Nerviano

I Vincitori della Prima Edizione di Teatro di Classe

Vince lo spettacolo ispirato alla commedia dell’arte ma si divertono tutti:
grande successo di Teatro di Classe

La finale dell’edizione 2017 del concorso, organizzato dal Teatro dell’Armadillo in collaborazione con il Comune di Rho, per le scuole primarie del rhodense, si è svolta venerdì 10 Novembre e ha premiato l’istituto Montalcini di Nerviano.

Venerdì 10 novembre, presso l’auditorium di via Meda, a Rho, sono stati messi in scena gli spettacoli finalisti del concorso Teatro di classe, organizzato dal Teatro dell’Armadillo in collaborazione con il Comune di Rho. Alla giornata, presentata e coordinata da Massimiliano Mancia, direttore artistico del Teatro dell’Armadillo, hanno partecipato circa duecento persone, tra bambini e insegnanti.

Scuola Montalcini Nerviano - Premiazione
Scuola Montalcini Nerviano

Il premio di 40 ore di laboratorio teatrale, di approfondimento e rafforzamento delle tecniche espressive, tenuto da esperti dell’ambito, è stato assegnato a La storia di tutte le storie, delle classi 4°A, 4°B e 4°C della scuola Montalcini di Nerviano. La giuria composta di sei tra attori e registi – Massimiliano Mancia, Chiara Cozzi, Giulia Pacilli, Florencia Seebacher, Adelina Virgilio e Samuel Zucchiati – ha premiato lo spettacolo con le seguenti motivazioni: “La qualità della recitazione dei bambini e la tenuta dei personaggi sempre riconoscibili per la loro postura fisica, i gesti puliti e precisi, la voce squillante. Un uso sapiente dello spazio scenico ed una distribuzione dei ruoli che ha garantito un alto livello di protagonismo. L’ironia con la quale sono stati affrontati temi importanti quali l’amore e la paura. Il coraggio e l’originalità di utilizzare un linguaggio complesso, come quello della commedia dell’arte, in una scuola primaria”.

Scuola Franceschini Rho - Spettacolo
Scuola Franceschini Rho

Il secondo posto è stato assegnato a Nella cascina arriva un animale prezioso, della classe 4°B della scuola Franceschini di Rho, per “l’originalità del soggetto e la scelta di divulgare, attraverso il linguaggio teatrale, una interessante ricerca storica e geografica sul baco da seta, piena di aneddoti e avvenimenti da conoscere. La bellezza e complessità dei costumi e delle scenografie. La capacità degli attori di risolvere le difficoltà che si presentano in scena, improvvisando nel modo migliore”.

Scuola Manzoni Pregnana
Scuola Manzoni Pregnana

Terzo classificato lo spettacolo Insieme più speciali, delle classi 5°A, 5°B e 5°C della Scuola Primaria Alessandro Manzoni di Pregnana Milanese, per “l’esemplare obiettivo, pienamente raggiunto, di dedicare lo spettacolo a un pubblico di bambini della scuola dell’infanzia, scegliendo quindi testi, canzoni, e scene semplici, chiare e immediate. Il coordinamento corale complesso di balli, coreografie e canti. L’atmosfera coesa e collaborativa degli attori. La cura nella confezione dei costumi degli animali e degli alberi”.

Il premio e le targhe sono state consegnate dalla giuria, insieme a Daniela Galetta e Filomena Ieno, al
termine della giornata, durante la quale, oltre a mettere in scena le rappresentazioni integrali, i bambini sono stati impegnati in giochi teatrali e interviste.